pull-icon
Freeback Icon

Menu

Diritto di Recesso

Home/Diritto di Recesso

Diritto di Recesso


Informazioni relative all'esercizio del diritto di recesso


I prodotti venduti per mezzo del MarketPlace di Freeback seguono le modalità di reso del Venditore.


Hai cambiato idea e vuoi restituire quello che hai acquistato? Nessun problema.


Devi solo comunicarlo al diretto venditore entro 14 giorni da quando i prodotti ti vengono consegnati e informarci accedendo al tuo pannello di controllo del sito www.freeback.it per consentirci di verificare eventuali inadempimenti da parte del venditore.


Nel caso di un contratto di servizi la comunicazione va inviata dal giorno della conclusione del contratto.


Il Diritto di Recesso è regolato dal Codice del Consumo e riguarda solo le compravendite a distanza tra il venditore ed i consumatori privati non professionali, pertanto se sei una partita IVA o un'azienda non potrai avvalerti del diritto di recesso.


Ti ricordiamo che, ai sensi dell’art. 59. co. 1, lett. i) del Codice del Consumo, il diritto di recesso è escluso relativamente alla fornitura di software informatici sigillati che siano stati aperti dopo la consegna.



Effetti del recesso


Se recedi da un contratto di vendita, il Venditore ti rimborserà i pagamenti che hai effettuato a suo favore relativi al costo del prodotto; le politiche di reso dei Venditori potranno includere o meno gli eventuali costi di consegna (esclusi eventuali costi supplementari). Tali rimborsi saranno effettuati utilizzando lo stesso mezzo di pagamento da te usato per la transazione iniziale.


Ove tu abbia acquistato un prodotto, il rimborso può essere sospeso fino al ricevimento dei beni oppure fino alla avvenuta dimostrazione da parte tua di avere rispedito i beni, se precedente. Nel caso appena descritto, sei pregato di rispedire i beni all’indirizzo del venditore, senza indebiti ritardi e in ogni caso entro 14 giorni dal giorno in cui hai comunicato il tuo recesso dal presente contratto. Il termine è rispettato se tu rispedisci i beni prima della scadenza del periodo di 14 giorni.


Ti ricordiamo che l’acquirente è responsabile della diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione del bene diversa da quella necessaria per stabilirne la natura, le caratteristiche ed il funzionamento.